MEDIATORI E MEDIATRICI INTERCULTURALI

5 giugno 2018

Simona Ciobanu, Ravenna. Tra mediazione e impegno per una convivenza civile

Simona Ciobanu vive e lavora a Ravenna. Insegnante, educatrice e mediatrice Interculturale, gestisce lo “sportello di mediazione” del Comune di Ravenna ed è Presidente della Coop.  “Terra Mia”.

22 maggio 2018

Vojsava Tahiraj, Parma. “Il Mediatore Interculturale è un catalizzatore e creatore di reti informali e non…”

Vojsava Tahiraj vive in Italia da 20 anni. Arrivata per uno stage lavorativo in uno studio legale a Milano, ci è rimasta per amore. Lavora come Mediatrice interculturale dal 2001 e dal 2010 svolge il ruolo di coordinatrice di un team.

8 maggio 2018

Alexandra Lupea, Cuneo. “Spero in un futuro di riconoscimento nazionale della nostra professione.”

Alexandra Lupea è una mediatrice interculturale di lingua rumena. Dall'anno 2010 lavora nell'ambito della migrazione e dell'intercultura nella Provincia di Cuneo. Ha uno sguardo  molto lucido sulla bellezza del mestiere della mediazione, ma anche sulle tante difficoltà che ne impediscono lo sviluppo.

19 aprile 2018

Fatima Ait Kablit, Acqui Terme.  “Le culture devono dialogare per trovare una convivenza pacifica e armoniosa”

Fatima Ait Kablit, d'origine marocchina, è Mediatrice Interculturale nelle Province di Asti e Alessandria da quasi 16 anni. Nel 1998 arrivò in Italia per ricongiungimento familiare. Si trovò subito in una realtà diversa da quella che aveva vissuto in Marocco.

16 aprile 2018

Ali Cissé, Olbia. Tra il faticoso processo del dialogo e la gioia dei risultati

Ali Cisse è un Mediatore Interculturale di origine senegalese che vive a Olbia, in Sardegna, dal 1995, ed è cofondatore dell'associazione Laboratorio Interculturale per l'integrazione di Olbia.

6 aprile 2018

Giovanna Zaldini e la storia della Mediazione Interculturale a Torino

Parlare di Giovanna Zaldini, veterana del titolo di Mediatrice Interculturale d'origine somala, è parlare della storia della migrazione in Italia, e a Torino in modo specifico. 

30 marzo 2018

Klodian Kojashi, Casale Monferrato. “Il mediatore come guida verso una società interculturale”

Klodian Kojashi, albanese di origine, lavora come mediatore interculturale dal 2002. Vede «Il mediatore interculturale come guida a traghettare la comunità nel passaggio da una cultura multiculturale ad una società interculturale.»

6 marzo 2018

Ahmed Osman, Alessandria. “Il mediatore Interculturale, figura chiave per la convivenza”

Ahmed Osman è un cittadino attivo italo-egiziano. Il suo lavoro è da sempre legato a temi sociali e, in particolare, si occupa di immigrazione e accoglienza. Come Mediatore Interculturale qualificato lavora dal 2004 nelle Province di Alessandria e di Asti.

21 febbraio 2018

Intervista, Pape Diaw: “La mediazione in piazza” una esperienza replicabile in tutta Italia.

Intervista con Pape Diaw, storico mediatore e attivista Italo-senegalese in Toscana, sull'esperimento di mediazione di piazza portato avanti a Sesto Fiorentino, sulla situazione attuale e su come la mediazione interculturale, se incoraggiata, potrebbe portare a concreti miglioramenti nelle relazioni sociali.
  • Facebook