CONVEGNO. “Stand by me” – accoglienza, sviluppo locale e buone prassi d’inclusione per gli immigrati

facebooktwittergoogle_pluspinterestmailby feather

L’associazione Me.Dia.Re, in collaborazione con l’associazione Psicologi nel Mondo Torino, organizzano il 25-26 maggio “Stand by me, accoglienza, sviluppo locale e buone prassi d’inclusione”, un convegno sulle nuove pratiche e forme di accoglienza e d’inclusione sociale degli immigrati neoarrivati.

“Stand by me” si terrà presso il Sermig Arsenale della Pace in Piazza Borgo Dora 61 e riunirà rappresentanti degli uffici d’immigrazione e le istituzioni locali di Torino, mediatori interculturali, psicologi e giornalisti che parleranno delle nuove forme di accoglienza come i centri di accoglienza straordinaria (C.A.S.), i progetti pilota di accoglienza in famiglia o il housing sociale.

Nel secondo giorno dell’incontro, 26 maggio, l’Associazione Multietnica dei Mediatori Interculturali (A.M.M.I.) coordinerà il tavolo rotondo “Buone pratiche d’inclusione” , con Ina Muhameti che parlera di “Inclusione, arte e cultura”.

Il dialogo interreligioso e la creazione di spazi di confronto tra i valori e i diversi sistemi di significato sarà un altro tema affrontato durante il convegno “Stand by me”, per mettere in evidenza l’importanza degli interscambi culturali e artistici tra i residenti e gli immigrati neoarrivati.

Qui, interverrà anche Souad Maddahi, mediatrice interculturale marocchina, membro dell’Associazione Islamica delle Alpi, Centro di Culto Islamico Taiba di Torino, per presentare le iniziative del Centro Taiba per il dialogo interreligioso.

Durante le tavole rotonde verranno dibattute anche questioni come l’impatto dei flussi migratori sulle società locali dove questi vengono ospitati, (zone montane, centri del mezzogiorno, periferie urbane), le forme di supporto psicologico per i migranti, ma anche i legami che si creano tra i richiedenti asilo e le comunità del territorio oppure all’interno del gruppo dei rifugiati.

“Stand by me” è organizzato da Me.Diar.Re e l’associazione Psicologi nel Mondo Torino.

Me.Dia.Re offre servizi di sostegno psicologico rivolti a rifugiati, richiedenti asilo e minori stranieri non accompagnati, in convenzione con il Comune  di Torino. Dal 2016 svolge consulenza e sostegno psicologico nell’ambito del progetto Accoglienza in famiglia, collaborando il Servizio Stranieri  e Nomadi del Comune di Torino e l’Ufficio Pastorale Migranti.

“Psicologi nel Mondo” è un’associazione di volontariato professionale, aderente alla “Federazione Nazionale di Psicologi per i Popoli”, iscritta all’Albo della Regione Piemonte. Si occupa di cooperazione internazionale (in Salvador e in Messico), di formazione in ambito transculturale e di psicologia di comunità, di sostegno psicologico a migranti, ri- fugiati e richiedenti asilo – adulti e minori – nell’area torinese.

La partecipazione al convegno è gratuita previa iscrizione. Dettagli qui: stand-by-me-depliant

 

 

Numero di visite per questo post: 812

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

  • Facebook