Corso di aggiornamento Mediatore Interculturale in ambito sanitario

CSEA in collaborazione con AMMI (l’Associazione Multietnica dei Mediatori Interculturali) ha organizzato un corso gratuito di formazione e aggiornamento per mediatori interculturali in ambito sanitario.
Un percorso di studio che nasce dall’esigenza di costruire sul territorio un gruppo di mediatori specializzati nelle problematiche connesse alla presenza dei migranti all’interno dei Servizi sanitari  e quelli socio sanitari. La classica distinzione tra il vissuto e la rappresentazione soggettiva della malattia (illness) , e disease cioè l’oggettivazione medico scientifica della patologia) e la frequente discrepanza tra questi due aspetti nel rapporto medico – paziente, può dar luogo a drastiche diminuzioni della compliance, cioè della accettazione e della fiducia nella terapia da parte dell’utente. Da questo emerge la necessità di riuscire a comprendersi reciprocamente, di parlare lo stesso linguaggio, di provare emozioni condivisibili alla fine di evitare conflitti, sofferenze maggiori o sprechi terapeutici.
I contenuti di questo corso sono stati definiti in collaborazione con i mediatori che da anni collaborano con CSEA e  prestano servizio presso le strutture pubbliche sanitarie e i servizi sociali del territorio. Trattasi appunto di un percorso formativo di aggiornamento (di 200 ore) gratuito in quanto finanziato dalla Provincia di Torino, che per una migliore fruizione verrà realizzato seguendo un’alternanza tra teoria e pratica. Quindi verrà svolta una prima parte (40ore) didattica/teorica presso la sede formativa e successivamente lo stage (seconda parte) di 80 ore presso le strutture sanitarie e servizi socio – sanitarie del territorio, parallelamente all’attività didattica di 80 ore in aula. Tutto questo permetterà una maggiore continuità di presenza  presso le strutture (sedi) di stage, la possibilità di seguire i “casi” per più tempo e in modo più realistico e di poter valutare, studiare e riflettere sulla gestione del singolo caso utilizzando come momento di studio e di riflessione in aula con il docente.
Il corso si svolgerà nel periodo Maggio/Luglio 2011, cinque giorni alla settimana con un orario pomeridiano/preserale. Sono previsti 18 allievi e per la selezione si deve sostenere una prova scritta sulle conoscenze della lingue italiana, colloquio attitudinale e motivazionale e valutazione dell’esperienza lavorativa specifica.

Il corso di specializzazione è stato già finanziato dalla Provincia di Torino. Iscrizioni aperte fino al 15 aprile 2011 e si possono fare presso Csea di via Bardonecchia 151, a Torino, oppure chiamando il numero verde 800233460. Si può anche contattare l’ agenzia all’ indirizzo email: cremona@csea.it

Numero di visite per questo post: 7068

Ultimi commenti
  1. Larissa de macedo Lima

    Buongiorno!
    Vorrei sapere in quale comune si svolgerà il corso e si posso fare ancora scrizioni?

    Grazie!

  2. adelaide rizzitelli

    Sono intenzionata a frequentare un corso per mediatore interculturale sia per interese personale che professionale (sono assistente sociale presso Ministero di Giustizia), quando ci saranno le prossime iscrizioni al corso?

  3. admin

    Il corso si svolge a Torino…per i prossimi iscrizioni bisogna informarsi presso i vari enti di formazione professionale. A Torino per il momento si stanno occupando maggiormente “Casa di Carità Arte e Mestieri” di corso B. Brin 26 e lo “CSEA” di via Bardonecchia 2. Noi cercheremmo tramite la nostra pagina di informarvi al meglio e tempestivamente

  4. Francesca

    A quando il prossimo corso?

  5. Gaia

    E’ molto interessante ed importante frequentare un corso specifico per mediatori interculturali. Sono moldava e da alcuni mesi faccio la mediatrice culturale “fai da te”. Sapete dirmi se è in previsione un corso per mediatori interculturali anche a Bologna?
    Grazie per la collaborazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Facebook