Dati relativi all’invio di domande sul decreto flussi 2007-primo giorno; 15 dicembre

Il sistema informatico del Ministero dell’Interno ha ricevuto 352.955 domande di assunzione di lavoratori extracomunitari pervenute con successo:162.572 sono quelle inviate da privati, 190.423 quelle inviate da patronati e associazioni.

Le domande di assunzione pervenute per nazionalità sono: Marocco (97.085), Bangladesh (55.070), Moldavia (31.286), Pakistan (27.531), Egitto (18.833), Filippine (21.805), Albania (28.564), Sri Lanka (21.966), Tunisia (16.010), Senegal (14.836), Ghana (12.057), Nigeria (5.889), Algeria (1.904), Somalia (159).

E’ possibile, inoltre, avere il dato per ogni singolo paese della tipologia di domanda di assunzione inviata: per il Marocco ci sono 56.243 domande di assunzione per lavoratore domestico e 40.836 per lavoro subordinato; per il Bangladesh sono pervenute 30.193 domande di assunzione per lavoratore domestico e 24.877 per lavoro subordinato; per la Moldavia sono pervenute 23.152 domande di assunzione per lavoratore domestico e 8.134 per lavoro subordinato; per l’Albania 5794 domande per lavoro domestico e 22.770 per lavoro suboridinato; per il Pakistan sono pervenute 15.889 domande d’assunzione per lavoro domestico e 11.641 per lavoro subordinato; per lo Sri Lanka sono pervenute 17.913 domande di assunzione per lavoro domestico e 4.053 per lavoro subordinato; per le Filippine sono pervenute 20.177 domande di assunzione per lavoro domestico e 1.628 per lavoro subordinato; per l’Egitto sono pervenute 3.431 domande di assunzione per lavoro domestico e 15.402 per lavoro subordinato; per la Tunisia sono pervenute 5.461 domande per lavoro domestico e 10.549 per lavoro subordinato; per il Senegal sono pervenute 11.743 domande per lavoro domestico e 3.092 per lavoro subordinato; per il Ghana sono pervenute 11.035 domande di assunzione per lavoratori domestici e 1.022 per lavoro subordinato; per la Nigeria 4.717 domande per lavoratori domestici e 1.172 per lavoro subordinato; Algeria 1.057 domande per lavoratori domestici e 847 per lavoro subordinato; infine per la Somalia 133 domande per lavoratori domestici e 26 per lavoro subordinato.

Le cifre sono in costante aggiornamento anche se a partire dalle 15.30 le domande inviate hanno subito un forte calo numerico assestandosi a poche pratiche al secondo.

La quota prevista dal decreto flussi per le 14 nazionalità sopra indicate è di 47.100 nulla osta al lavoro. Ricordiamo che la graduatoria dei primi 47.100 posti si determina sulla base della ripartizione per paese di provenienza e per provincia. Sul sito del Viminale e della Solidarietà sociale è consultabile la circolare con la ripartizione territoriale delle quote.

Il primo click day riservato – lo ricordiamo – alle domande di assunzione di lavoratori provenienti da uno dei 14 paesi con cui l’Italia ha sottoscritto accordi di collaborazione in materia migratoria registra una buona tenuta del sistema informatico nonostante il numero consistente di utenti rimasti ininterrottamente connessi da stamattina.

Alle ore 8,00 1 secondo e 134 millesimi è arrivata la prima domanda di assunzione per lavoratori extracomunitari. Il sistema messo a punto dal Viminale per il Decreto flussi 2007 sta gestendo da questa mattina all’incirca 9.600 connessioni al minuto.
L’invio della domanda on line ha richiesto nel corso di questa prima giornata tempi di attesa lunghi. Per questo il Viminale raccomanda: di rimanere connessi a internet fino alla conferma definitiva della ricezione della domanda da parte del sistema che avverrà attraverso la visualizzazione del messaggio “Il modulo informatico è stato inviato con successo”;
L’attesa, infatti, non pregiudica in alcun modo la buona riuscita della ricezione.

Il decreto flussi 2007 è stato gestito quest’anno anche in collaborazione con associazioni – datoriali e non – e patronati,che, in base a protocolli sottoscritti con il Viminale, hanno dato assistenza a quanti in questi giorni si sono rivolti a loro per compilare la domanda di assunzione di un lavoratore extracomunitario non stagionale.

Non esiste nessuna corsia preferenziale per l’invio delle domande: tutte concorrono allo stesso modo sia che vengano inviate da patronati e associazioni, sia da singoli cittadini.

La mancata visualizzazione della domanda inviata con successo non costituisce un problema perché – dal momento della conferma attraverso la visualizzazione del messaggio “Il modulo informatico è stato inviato con successo”- la domanda è incanalata nel sistema. Raccomandiamo pertanto a quanti hanno spedito oggi la loro domanda di attendere la ricevuta mail che verrà inviata dopo 24 ore.

Tali indicazioni sono valide e fondamentali anche per il proseguo della procedura telematica che – lo ricordiamo – si è aperta oggi e prevede altri due click day:

  • dal 18 dicembre, a partire dalle ore 8.00 potranno essere inviate le domande dei lavoratori domestici e di assistenza alla persona delle nazionalità non previste per questo giorno

  • dal 21 dicembre, a partire dalle ore 8.00 potranno essere inviate le domande relative di tutte le restanti tipologie di lavoro delle nazionalità non previste per oggi.

  • Dal 21 dicembre sarà possibile anche inviare tutte le domande di conversione dei permessi di soggiorno di tutte le nazionalità.

Numero di visite per questo post: 2234

Rispondi

  • Facebook
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: