Liguria: PDL contro le risorse per la mediazione culturale

“La Giunta regionale affida alla Finanziaria della Regione, Filse, un incarico, importo Euro 46.206,90, per la promozione di servizi di mediazione interculturale all’interno della rete dei servizi ed interventi sociali in tutta la Liguria che sono la parte residua di 343.000,00 che erano stati stanziati dalla Regione per questo servizio”.

Lo fanno sapere i consiglieri regionali del Pdl Matteo Rosso e Marco Melgrati che annunciano la presentazione di un interrogazione e precisano: “ in un momento come questo ci saremmo aspettati che queste risorse residue, venissero utilizzate per scopi più importanti. Questa è l’ennesima spesa lontana dalle priorità dei cittadini affidata ad una società regionale”.

I due esponenti del Pdl spiegano: “ben venga l’integrazione, ma quando non ci sono soldi per i nostri concittadini, oggi ancora più provati dalle alluvioni che si sono abbattute violentemente sulla Liguria, spendere risorse preziose per la mediazione interculturale riteniamo che sia un fatto inutile”.

“Inoltre – aggiungono Rosso e Melgrati – questo provvedimento è l’ulteriore dimostrazione che spesso e volentieri attraverso le società partecipate passano affidamenti d’incarico che servono a poco o nulla. Anche per tale motivo quindi, visto che siamo sempre più convinti che sia necessario provvedere ad una riorganizzazione del sistema delle partecipate ed enti strumentali della Regione, auspichiamo che la nostra proposta di legge sul taglio alle società regionali venga calendarizzata il più presto possibile in commissione ed in Consiglio ”

da Savona News

Numero di visite per questo post: 1323

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  • Facebook