Mediatori Interculturali. A Torino si incontrano i ‘senior’ e i ‘junior’

Venerdì 7 marzo 2014 alle ore 18, a Torino presso l’Arsenale della Pace (Sermig) in Piazza Borgo Dora, 61 , l’associazione A.M.M.I. organizza un incontro tra professionisti “senior” e “junior”. Un momento di accoglienza nella nuova professione per i mediatori che si stanno formando nell’anno in corso presso le agenzie formative di Torino e a  Cuneo.

I due corsi di Torino (presso Enaip e SSF Rebaudengo) sono alla fase conclusiva con il periodo di stage presso enti, fondazioni, associazioni e cooperative, dove i futuri professionisti hanno modo di sperimentare in maniera concreta il contatto con il pubblico immigrato.

In occasione di questa giornata arriveranno da Cuneo anche alcuni allievi dei due corsi di mediazione interculturale tenuti quest’anno da Enaip Cuneo e dall’agenzia formativa AFP (Azienda Formazione Professionale).

Un momento di presentazione, di conoscenza reciproca e di introduzione a questa nuova professione ricca di sfide e problematiche ancora irrisolte ma anche piena di risorse e opportunità; la rete dei mediatori può diventare così un importante strumento professionale per approfondire la conoscenza dei servizi e del territorio, scambiare esperienze e progettare il proprio futuro professionale. In questo i soci dell’associazine A.M.M.I. possono essere un’importante punto di riferimento per i nuovi mediatori. La mediazione torinese e piemontese conta tra le sue file alcune figure storiche  come Kassida Khairallah,  Lahcen Alla, Shail Jha, Blenti Shehaj, Zoulika Laradji, Marcelin Enascut, Zahra Ali Osman, Flor Vidaurre, Sabina Darova, Adela Barbuc, Ana Cicako, Marcia Hadad, Elena Igiescu, Màrcia Hadad, Souad Omar, Alida Ghita Meres, Aghatise Iljose, Cristina Ghita e tanti altri ancora che si sono distinti per la loro quotidiana professionalità come Gu Ai Lian, Veronica Ivanov, Indrit Aliu, Alina Haman,  Bi Xu, Mirela Rau, Alma Azovic, Eugenia Birda, Jacqueline N’gbe. Questo bagaglio di esperienza diventa un prezioso punto di riferimento per chi si affaccia a questo mondo e “l’incontro” può essere il segreto per un buon inizio professionale.

La serata tra i mediatori  sarà anche un momento di festa durante il quale si assaggeranno piatti tipici dai diversi Paesi, e tutto ciò in un luogo simbolo del sociale torinese, l’Arsenale della Pace.

Si richiede prenotazione all’indirizzo direttivo@mediatoreinterculturale.it . Partecipazione libera fino a esaurimento posti.

Numero di visite per questo post: 12091

Ultimi commenti
  1. vrabic ivanka

    Vorrei partecipare alla serata tra i mediatori interculturali. Spero che non sia tardi ma fino a quest’ora non sapevo se potevo venire o no.

  2. Blenti Shehaj

    Ti aspettiamo Ivanka!A oggi pomeriggio!

Rispondi

  • Facebook
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: