RMI Piemonte:Sara Negarville -Progetto Tenda Onlus

Entrando nella sede di Progetto Tenda, ci si imbatte in una ragazza intenta a scrivere al computer che, appena ti vede, abbandona il suo lavoro per accoglierti e ciò che si percepisce immediatamente è proprio una sensazione di accoglienza. D’altronde, dell’accoglienza Progetto Tenda ne ha fatto la sua bandiera: da circa vent’anni, l’associazione ospita (nell’accezione più vasta del termine) donne migranti vittime di tratta, rifugiati politici e richiedenti asilo, mamme e papà stranieri arrivati in Italia con i loro bambini.

L’AD, la dott.ssa Sara Negarville, è fiera dei progetti e delle attività della cooperativa, in ogni sua parola traspaiono la passione, l’impegno e la determinazione che accompagnano ogni lavoro e che si ritrovano in tutte le figure professionali coinvolte.

L’esperienza maturata in anni di radicamento sul territorio permette all’associazione di apportare alla RETE un contributo sicuramente significativo e importante nella lotta quotidiana all’emarginazione, all’isolamento e al conflitto che spesso affliggono i migranti nel nostro paese. La grande attenzione rivolta alle donne vittime di tratta e di abusi è segnale di una particolare sensibilità verso persone caratterizzate da fragilità e accumunate da vicende traumatiche: l’inserimento in un percorso volto al raggiungimento di una crescente autonomia e fiducia in se stessi è la sfida che quotidianamente gli operatori affrontano. La dignità dell’essere umano è il centro intorno al quale ruotano i servizi offerti dalla cooperativa, che spesso si focalizzano sulle esigenze più stringenti: il lavoro e la casa.

Per permettere che tutto ciò avvenga, la mediazione interculturale- servizio cardine della cooperativa- è sicuramente uno “strumento” necessario e indispensabile, anche se non sufficiente. I mediatori e le mediatrici di Progetto Tenda sono inseriti nei progetti attivi dall’inizio alla fine, garantendo così continuità al supporto e alla consulenza di cui hanno bisogno i ragazzi che si rivolgono a loro. Inoltre, spesso i migranti che si sono avvicinati all’associazione hanno intrapreso dei percorsi di formazione che li hanno portati a diventare a loro volta mediatori interculturali, e ora collaborano con Progetto Tenda. Questo evidenzia quanto la mediazione sia un aspetto vitale delle attività e dei servizi della cooperativa.

RMI Piemonte – Rete Mediazione Interculturale regionale (link)

 

Numero di visite per questo post: 7221

Rispondi

  • Facebook
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: