Spazio Schengen: Aboliti i controlli di frontiera negli aeroporti

Sono stati aboliti i controlli di frontiera negli aeroporti: il 30 marzo si è concluso il processo di allargamento dello spazio Schengen con l’abolizione dei controlli alle frontiere aeree fra i paesi entrati a far parte dello Spazio il 21 dicembre dello scorso anno (Estonia, Lituania, Ungheria, Lettonia, Malta, Polonia, Slovacchia, e Slovenia) e i 15 che facevano già parte del sistema Schengen. L’abolizione dei controlli alle frontiere segna la conclusione di un processo storico, la soppressione cioè delle frontiere interne tra tutti e 24 paesi dell’Unione Europea. L’allargamento dello spazio Schengen conferma l’impegno e lo sforzo intrapreso da anni da parte dei paesi facenti parte dell’Unione Europea a facilitare gli spostamenti all’interno e verso l’Unione, rafforzando al contempo la sicurezza delle frontiere esterne europee.
Sarà possibile in tal modo viaggiare da un aeroporto all’altro dello spazio Schengen senza ulteriori formalità con l’effetto positivo di agevolare le procedure per i cittadini. Ovviamente saranno mantenuti i normali controlli di identità effettuati dalle compagnie aeree al check-in ed all’imbarco ed i controlli di sicurezza previsti per qualsiasi volo a prescindere dalla destinazione.

Numero di visite per questo post: 968

Rispondi

  • Facebook
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: