Un libro: Islam e libertà di Tariq Ramadan*

Islam e libertà.
L’Islam è ormai una religione europea, animata da donne e uomini consapevoli dei propri doveri e dei propri diritti. Cittadini di un’Europa capace di valorizzare la ricchezza delle tradizioni che la costituiscono. È una rivoluzione silenziosa, da accogliere con fiducia e rispetto. Tariq Ramadan è un agente infiltrato in Occidente dalla «quinta colonna» del fondamentalismo o un  traditore dell’Islam? Piú semplicemente, è uno studioso di identità culturali, sociali e religiose che da anni si interroga sulla sfida civile che l’Islam europeo pone alla nostra rappresentazione dei diritti e della cittadinanza.

Nulla ormai impedisce di essere al contempo europei e musulmani. Perché al di là delle apparenti diversità, sono condivisibili molti dei principî e dei valori a partire dai quali è possibile vivere insieme nelle società contemporanee pluraliste e multiculturali. E ripensare il ruolo dell’Islam nell’Occidente contemporaneo equivale a guardare a come è cambiato il rapporto con la laicità, la separazione tra Chiesa e Stato: che non significa far scomparire le religioni, ma regolarne in maniera paritaria la presenza nello spazio pubblico plurale.
Martedì 21 ottobre, ore 18.00, a Torino presso la libreria La Torre di Abele (via Pietro Micca, 22)
Intervengono Franco Garelli e Andrea Romano

*Tariq Ramadan insegna all’Università di Oxford. Con Einaudi ha pubblicato “Maometto”

Numero di visite per questo post: 1170

Rispondi

  • Facebook
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: