Una proposta per riconoscere la professionalità dei mediatori interculturali

19
Dec

Riconoscere la professionalità dei mediatori e delle mediatrici interculturali e individuare standard nazionali per la loro formazione. Sono i principali obiettivi di una proposta di legge, presentata dall’onorevole piemontese Jessica Costanzo (Gruppo Misto) nella seduta del 24 febbraio 2021 delle Commissioni Diritti e pari opportunità, Quarta, Quinta, Legalità e Contrasto intolleranza e razzismo, presieduta da Cinzia Carlevaris.

Souad Maddahi, mediatrice dell’Ammi (Associazione Multietnica dei Mediatori Interculturali), laureata in mediazione linguistica, ha ricordato che in Italia vivono 5 milioni di stranieri (200mila sono richiedenti asilo e rifugiati) e che è quindi indispensabile offrire loro servizi nelle carceri, negli ospedali e negli uffici pubblici, in particolare per fornire un aiuto nelle pratiche burocratiche, e favorire anche la mediazione intergenerazionale.

L’articolo completo disponibile qui: http://www.comune.torino.it/cittagora/primo-piano/una-proposta-per-riconoscere-la-professionalita-dei-mediatori-interculturali.html




  • Share: